CINGHIALE AI TARTUFI

Ingredienti

  • 1kg. cinghiale, 
  • 3 tartufi di media grandezza,
  •  150 gr. prosciutto ,
  •  brodo q.b., 
  • 1 bicchiere vino bianco secco,
  •  1 cipolla, 
  • 1 spicchio d’aglio,
  •  1 mazzetto prezzemolo,
  •  aceto vino rosso,
  •  burro, 
  • sale,
  •  pepe

Preparazione

Lavate il cinghiale con l’aceto e dopo averlo acuratamente asciugato, mettetelo in una casseruola insieme con una

grossa noce di burro, la cipolla sottilmente affettatata e il prosciutto tagliato a dadini. Fatelo rosolare rivoltandolo

frequentemente finchè acquisterà un bel colore dorato, quindi salate e aggiungete due mestoli di brodo, il vino, il

prezzemolo e l’aglio puliti e tritati, un pizzico di pepe. Appena il sugo si sarà ben ristretto (circa 15 minuti prima di

togliere il cinghiale dal fuoco) aggiungete i tartufi precedentemente puliti con cura e tagliati a sottili fettine con il

tagliatartufi. Lasciate insaporire per qualche minuto e infine servite il cinghiale ben caldo su un bel piatto di portata

accompagnato da verdure fresche e cotte di stagione.

Astice in Bellavista

Ingredienti:

  • 1 astice di circa 1 kg;
  • 6-8 fondi di carciofo;
  • 300 gr. di peperoni
  • 4 uova sode;
  • polpa si pomodoro o sugo preparato in precedenza
  • 1pizzico di capperi;
  • ravioloni  cotti molto al dente
  • 1 cespo dilattuga.
  • 30 gr. di burro;
  • 1 carota;
  • 2 cipolla;
  • 1 litro di vino biancosecco;
  • 1 litro di acqua;
  • 1 mazzetto diprezzemolo
  • ; alloro
  • timo
  • ;sale
  • pepe in grani.

Preparazione:

In una grande casseruola fate imbiondire,

con il burro, la carota e le cipolle affettate;

versatevi il vino e l’acqua, il prezzemolo,

alloro e timo, sale e pepe.Fate prendere il

bollore, poi immergetevi l’astice (cercando

di non rompere le antenne) possibilmente

viva, fatela cuocere per 20-25 minuti e

lasciatela raffreddare nel brodo di cottura.

Intanto fate cuocere i fondi di carciofo,

surgelati o in scatola, in acqua bollente

salata, scolateli e, quando saranno freddi,

i peperoni motete metterli crudi  e tagliati a pezzettoni nella padella ,

con la meta’  della polpa. Tagliate le

uova a metà, togliete i tuorli, passateli al

setaccio mescolateli con il sugo e

con i capperi, poi con questo composto

lasciate da partel. Fate lessare i ravioli,

sfateli insaporire con il sugo e poco prima avete ripassatao anche l’astice che poi togliete  ,

disponetelo da un lato su un piatto da portata ovale, formando un, poi copritene tutta la

superficie con il sughetto.Prendere

l’astice, appoggiatela con il dorso

su un telo e con le forbici tagliatela

longitudinalmente dalla coda alla

testa.Estraetene delicatamente la polpa

tenendola intera, poi tagliatela a fette

regolari. Disponete il guscio dell’astice sul

piatto da portata con la testa appoggiata

sullo zoccolo di riso copritene il dorso con le

fette di polpa leggermente sovrapposte e

decoratele come gradite o lasciate cosi semplice


riso e cozze alla pugliese

ingredienti

  • 700g di cozze
  • 500 g di pomodorini
  • 400 g di cipolle
  • 300g di riso
  • 4 patate medie
  • 40 g di pecorino
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • vino bianco
  • olio
  • sale
  • pepe

preparazione

pulire le cozze con l’apposita spazzola sotto acqua corrente eliminare bene la sabbia

e le incrostazioni eliminare la barbetta

metterle in una padela mapia con poco vino bianco sale e fatele aprire a fuoco dolce

eliminare quelle che sono rimaste chiuse

sbucciare le cipolle  affettarle sbucciare l’aglio e tritarlo insieme al prezzemolo

sciaquare i pomodorini e farli a dadini o pezzi piccoli eliminare i semi

in una teglia co i bordi alti  versare un filo di olio le cipolle meta del trito di prezzemolo e aglio

e meta’ dei pomodorini regolare di sale insaporire con il pecorin

lavate le patate e affettarle lavare e scolare il riso

disporre in una teglia due terzi delel patate poi il riso e infine le cozze spolcerizzare con il resto del trito

e completare con il resto delel patate e i pomodorini agiustare di sale se serve pepe e irrorare di olio

aggiungere 8 dl di acqua e infornare a 180 g per 40 minuti

poco prima di togliere dal fornocontrollare la cottura del riso se necessario aggiungere un po di acqua  per termiare la

cottura e servire ben caldo

Pescespada

Ingredienti

  • 2 fette di pescespada di 300 g. ciascuna
  • 4 spicchi d’ aglio
  • 1/2 bicchiere d’olio
  • 4 acciughe
  • prezzemolo
  • 2 pomodori
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • sale, pepe.

Preparazione

Lavare e asciugare le fette di pescespada. Rosolare l’aglio con l’ olio, aggiungere i pomodori

sbucciati, tagliati a pezzi e privati dei semi, le acciughe e, dopo un po’, il vino bianco e il pescespada.

Condire con sale e pepe.

Coprire e far cuocere a fuoco lento per 1/2 ora. Tolti dal fuoco, aggiungere il prezzemolo tritato e

servire con patate e verdure.

fettuccine con rigaglie


Ingredienti

  • 400 g di fettuccine  fatte in casa,(senza fare nomi alcune marco ne fanno che sembrano fatte in casa)
  • 400 di rigaglie di pollo,
  • cipolle piccole
  • , 100 g di carne di maiale
  • , 250 g di pomodori maturi,
  • ½ bicchiere di vino bianco,
  • brodo,
  • formaggio pecorino di Norcia,
  • olio,
  • aglio,
  • prezzemolo,
  • sale,
  • pepe.

Preparazione:

Pulite le cipolle, togliendo la pelli-cola esterna, fatele lessare per dieci minuti

circa. Tritate una cipolla, l’aglio e un ciuffo di prezzemolo, uniteli in un tegame

con l’olio e preparate un soffritto. Aggiungete le cipolline lessate e tagliate, e

le rigaglie, anch’esse tagliate. Copritele e fate cuocere a fuoco lento per circa 10

minuti, quindi versate il vino bianco e fate asciugare. Unite la carne dì maiale

macinata, il sale, il pepe e un po dì brodo, mescolate frequentemente lasciando

cuocere per altri 15 minuti. Aggiungete poi i pomodori maturi tritati ed

eventualmente altro brodo, continuate la cottura per altri 20 minuti. Nel frattempo

fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente ed infine

versatela nel sugo, mescolate e spolverate con formaggio pecorino grattugiato.

 

lepre o coniglio gustosi


 

Ingredienti

  • 1 lepre da 1.5 Kg pulita
  • 5o gr di   interiora,
  • 50 gr di uvetta,
  • 50 gr di burro,
  • 50 gr di lardo,
  • 50 gr dipinoli,
  • brodo di carne,
  • aceto q.b.,
  • 2 litri vino Marzemino,
  • olio di oliva,
  • farina,
  • pangrattato,
  • 1 pizzicone di cannella,
  • 4 chiodi di garofano,
  • rosmarino,
  • salvia,
  • alloro,
  • ginepro,
  • una cipolla,
  • 1 limone,
  • zucchero,
  • sale
  • pepe.

Preparazione: 

Tagliate la lepre a pezzi, facendo attenzione a farlo nelle giunture per non

scheggiare le ossa, e metteteli in una terrina con un rametto di rosmarino, un

ciuffo di salvia, qualche bacca schiacciata di ginepro, due foglie di alloro, mezza

cipolla, due cucchiaiate di aceto, la scorza di mezzo limone e ricopriteli col vino.

A parte ricoprite con dell’ altro vino il cuore, i fegati, i polmoni ben puliti, le

spezie, l’ uvetta , i pinoli, la scorza di limone e un cucchiaio di zucchero.

Lasciate riposare coperto in luogo fresco o in frigo per due giorni. Tritate la

restante mezza cipolla e fatela rosolare con il burro e 2 cucchiaiate di olio,

quindi unite i pezzi di lepre scolati dalla marinata e impanati con farina e pan

grattato. Aggiungete le frattaglie tritate e, tutto il loro vino, Tagliate la lepre

a pezzi, facendo attenzione a farlo nelle giunture per non scheggiare le ossa, e

metterli i una terrina con un rametto di rosmarino, un ciuffo di salvia, qualche

bacca schiacciata di ginepro, due foglie di alloro, mezza cipolla, due cucchiaiate

di aceto, la scorza di mezzo limone, coperti dal vino. A parte mettete il cuore i

fegati e i polmoni ben puliti con le spezie uvetta e pinoli, scorza di limone, un

cucchiaio di zucchero e coprire con il vino. Lasciate riposare coperto in luogo

fresco o in frigo per due giorni. Tritate la restante mezza cipolla e fatela

rosolare con il burro 2 cucchiaiate di olio, quindi unire i pezzi di lepre scolati

dalla marinata e impanati con farina e pan grattato. Aggiungete le frattaglie

tritate, tutto il loro vino, e quello che c’è dentro. Salate e pepate e cuocete a

fuoco basso aggiungendo, quando occorre, del brodo di carne o del vino filtrato

della marinatura. Salate e pepate e cuocete a fiamma moderata aggiungendo quando

occorre del brodo di carne o del vino filtrato della marinatura.